Life DERRIS - DisastEr Risk Reduction InSurance


Derris, progetto co-finanziato dal bando europeo Life, vede Unipol Gruppo capofila insieme ai partner
Città di Torino, Cineas, Anci, Coordinamento Agende 21 e UnipolSai. Derris è il primo progetto europeo che unisce pubblica amministrazione, imprese e settore assicurativo per la riduzione dei rischi causati da eventi climatici straordinari.

L’obiettivo è quello di fornire alle PMI gli strumenti necessari per valutare e ridurre i propri rischi, attraverso una serie di azioni e obiettivi precisi:

  • trasferimento di conoscenze dall’assicurazione alla pubblica amministrazione e alle PMI su strumenti per ridurre i rischi legati ai cambiamenti climatici e per gestire le emergenze;
  • uno strumento di auto-valutazione per valutare i rischi cui l'azienda è esposta ed elaborare un Piano di Azione con i possibili interventi per prevenire e gestire questi rischi;
  • forme innovative di partnership pubblico-privato tra l’assicurazione, la pubblica amministrazione e le imprese, per incrementare la tutela del territorio e la capacità di resilienza;
  • strumenti finanziari innovativi che permettano di mobilitare capitali dedicati alla riduzione dei rischi.

La sperimentazione pilota del progetto DERRIS ha preso vita nella città di Torino, che ha lanciato nel mese di aprile 2016 un bando intitolato “Torino che protegge”. A settembre sono state selezionate le 30 PMI, dislocate nelle 6 aree identificate, che hanno partecipato all’iniziativa. Da ottobre 2016 a marzo 2017, le aziende partecipanti alla sperimentazione pilota, hanno ricevuto un supporto tecnico gratuito da parte di esperti del progetto, nello specifico:

  • una valutazione della propria vulnerabilità agli eventi meteo-climatici mediante due sopralluoghi per individuare i potenziali rischi a cui l’azienda è esposta e le misure di riduzione del rischio che possono essere intraprese;
  • un percorso di formazione finalizzato ad acquisire conoscenze utili relative alla prevenzione e alla gestione del rischio e delle emergenze.

Per dar modo al maggior numero di PMI d’Italia di essere messe nelle condizioni di individuare i principali rischi meteo-climatici ai quali sono esposte e di definire le possibili azioni per la gestione delle emergenze e la riduzione dell’esposizione ai rischi, dal 2017 la sperimentazione vedrà coinvolte altri 10 enti locali che vorranno aderire al progetto.

I benefici per le aziende che partecipano al progetto hanno l'opportunità di ricevere un supporto per:

  • individuare i principali rischi meteo-climatici ai quali sono esposte;
  • definire le possibili azioni per prevenire e gestire i rischi e le emergenze al fine di ridurre la loro esposizione a tali rischi;
  • seguire un percorso di formazione destinato a trasferire competenze sulla prevenzione e alla gestione dei rischi in particolare meteo-climatici ai referenti aziendali individuati (cosiddetti “adaptation manager”).

“I numeri del progetto”

  • 1 tool, per l’autovalutazione dei rischi derivanti dal cambiamento climatico; 
  • 1 strumento finanziario, per convogliare capitali e sostenere le misure di adattamento al cambiamento climatico;
  • 1 modello di Partnership Pubblico-Privato, per la gestione del rischio climatico  ed il finanziamento dell’adattamento;
  • 30 aziende «resilienti», coinvolte nella sperimentazione iniziale nel distretto di Torino;
  • 10 città che replicano l’esperienza;
  • 183.000 aziende, utilizzatori del tool di risk assessment.
Guarda il video tutorial per l'autovalutazione del rischio climatico ideato nell'ambito del progetto europeo DERRIS.